Un caffè a Finale Emilia, che non ho mai visto

Quando ho visto le immagini delle rocche di Finale Emilia e San Felice sul Panaro sbriciolate dal terremoto ho sofferto molto. Quel pezzo della Bassa emiliana è uno dei mille posti d’Italia – ben poco famoso, questo – dove non ho mai avuto occasione di andare, pur conoscendone la ricchezza: ho immaginato il dolore di chi – oltre a piangere i  morti, che non dimentico certo, sia chiaro – vede finire in rovine la propria chiesa, il municipio, il simbolo di una comunità come erano le rocche incastonate tra le case antiche Continua a leggere

Annunci

Il Gambadelegn non c’è più

Quel nomignolo curioso e di origine molto dibattuta, Gambadelegn, lo conoscono un po’ tutti, nei dintorni di Milano: Gambadelegn erano i tram extraurbani, nati come tram a vapore e diventati poi più moderni con la trazione elettrica. Una storia lunga 130 anni e più, che si è chiusa in sordina sabato 12 maggio 2012: è stato l’ultimo giorno del tram Milano-Limbiate, ultima linea extraurbana rimasta nei dintorni di Milano. Continua a leggere