La metropolitana di Brescia e il tram di Montpellier

A gennaio 2013 dovrebbe finalmente essere inaugurata la metropolitana di Brescia (per ora si inaugurano le stazioni! ): un’opera ipotizzata nel 1986, progettata a fine anni Novanta, costruita in 12 anni. 13 km di lunghezza, per 900 milioni di euro di costo preventivato.

Brescia ha 194mila abitanti, pochi più dei 184mila di Reims, nel Nord della Francia: a Reims in sei anni hanno progettato e costruito 11 chilometri di tram (due linee), con un costo di 345 milioni di euro. Si può dire che Brescia, però, ha un hinterland più ampio di Reims, allora prendiamo come riferimento Montpellier, 255mila abitanti e un discreto circondario: il tram di Montpellier è arrivato nel 2000, di linee oggi ne hanno quattro per un totale di  56 km di binari.

Il confronto è desolante: le scelte di mobilità pubblica in Italia risultato di una somma tra la grandeur della classe politica e il provincialismo (tram e treno=vecchio, metropolitana sotto terra=moderno) di cui si alimenta e presso cui trova ascolto. Non solo: ve le immaginate le barricate che si alzerebbero se fossero riservati ai tram interi viali o se si togliessero i parcheggi per lasciar posto ai binari, come accaduto a Reims e Montpellier? Così in Francia si riscoprono le città liberate dall’automobile, in Italia si preferiscono i tunnel di cemento.

Aggiunta: mi fanno notare che anche Rennes ha le dimensioni di Brescia e ha una metropolitana automatica, come quella di Brescia in parte sotterranea in parte in viadotto. Vero, come è vero che è una eccezione che – criticata – sembra confermare il successo che hanno invece le reti tranviarie rinate in Francia dagli anni Ottanta ad oggi (che sono oltre venti, oggi)

Annunci

2 thoughts on “La metropolitana di Brescia e il tram di Montpellier

  1. Beh, due piccioni con una fava: evitiamo di far sparire anche solo una singola automobile (son sacre come le vacche in India) e garantiamo impiego ai produttori italici di cemento (produzione ridondante).

    Erano solo i due piccioni sbagliati.

  2. Pingback: Valenciennes apre la seconda linea di tram | ilprovincialecheguardailmondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...