Non tutti i tram riescono: il caso di Leiden e Groningen

tram_groningen_criticaSe in buona parte d’Europa il rilancio del tram in chiave moderna ha riscosso grande successo (in particolare in Francia, tra reti grandi ancora in crescita e piccole reti che rinascono), stupisce che vi siano luoghi in cui sistemi tranviari da lungo tempo in progettazione sono stati messi da parte. Non parlo dell’Italia – dove i ripensamenti e scarso coraggio sono all’ordine del giorno – ma dell’Olanda: proprio in una delle Nazioni in cui il Trasporto Pubblico Locale è considerato più all’avanguardia, infatti, c’è da registrare la rinuncia a ben due sistemi tranviari, Leiden e Groningen Continua a leggere

Annunci

Alla stazione di Bistrik

Ogni volta che guardo quella foto della ferrovia a Bistrik, mi viene un groppo alla gola. È la fine degli anni Sessanta e accanto al treno a vapore che da Sarajevo ha iniziato la sua lunga strada verso Belgrado c’è una bambina seduta accanto ai binari: chissà che fine ha fatto, quella bambina? A Bistrik ci sono stato  nell’estate del 2012, alla ricerca della vecchia stazione, che ha visto bistrik_stanica_narrow_gauge_stationgli ultimi treni a metà anni Settanta, quando è scomparsa la ferrovia a scartamento ridotto per Belgrado. La stazione – di deliziosa foggia austriaca, tra spioventi, beccattelli in legno e tetto a scandole – è rimasta lì e nel mezzo dell’assedio dei nazionalisti serbi pare fosse proprio sotto tiro, a giudicar dalle cicatrici lasciate da shrapnel e proiettili, tutt’intorno ai muri dell’edificio. Continua a leggere

Valenciennes apre la seconda linea di tram

A distanza di sette anni dall’apertura della prima linea tranviaria, la città di Valenciennes ha completato la seconda linea, da Croix d’Anzin (sobborgo di prima periferia) a Vieux-Condè, cittadina all’estremo Nord dell’area urbana di Valenciennes. 21 fermate su 15 km complessivi di tracciato, con una corsa ogni 10 minuti.

Uno degli aspetti più interessanti della rete nata nel 2007 sta nel fatto che al centro non c’è un grande centro urbano, ma una cittadina: Valenciennes ha poco più di 43mila abitanti Continua a leggere

Un Comune deve stare su Twitter? Un (piccolo) esperimento social media

A metà novembre un utente twitter molto attivo nella mia zona ha chiesto – rivolgendosi anche ad assessori e consiglieri comunali di maggioranza – se non fosse il caso che il Comune di Gallarate si dotasse anche di un account Twitter, come fatto già da altri enti anche più piccoli della provincia di Varese.

Dal mio punto di vista, avrei dato una risposta negativa alla domanda: Twitter richiede- forse più di Facebook – una capacità di interazione rapida e adeguata, a meno di non pensare solo ad una comunicazione monodirezionale (ma per quello ci sono giornali e siti ufficiali). Continua a leggere