Il Capitale Umano (non è una recensione)

Il “capitale umano” il_capitale_umanoè un gran bel film, l’altra faccia, speculare, delle due più recenti opere di Virzì, “La prima cosa bella” e “Tutti i santi giorni”. Nei film precedenti al centro c’erano le dolci e complicate storie di due famiglie anomale, nel “Capitale Umano” la realtà artefatta e dorata di speculatori più o meno consapevoli, nell’Italia di oggi. Il film parte da due famiglie:  lo speculatore finanziario che vive nella villa storica sulla collina e il piccolo imprenditore (nell’immobiliare, dimentico di qualunque “fabbrichetta”) con la villetta in periferia che maschera poco la voglia di rivalsa e posizione sociali; e poi i figli pronti (o forse no) a inserirsi nel gran gioco delle fasulle e funzionali relazioni sociali. Sarà un incidente a mettere in moto il thriller narrato in forme di feroce commedia. Continua a leggere