Padre di plastica, tiraci fuori da questo crepaccio

Due palazzine di nuove case popolari a Gallarate,abitate dal 2008: la foto di Google Street è del dicembre 2010, sta arrivando Natale. In primo piano c’è un terreno incolto in attesa di diventare un parcheggio, ostaggio della legge e delle ipoteche delle banche arrivate fin qui. Ma ai balconi i Babbi Natale salgono in cordata Continua a leggere

Annunci

Il Bar Keren e gli eritrei milanesi di San Siro

Se chiedete ad una guida turistica dove stiano gli eritrei a Milano, vi risponderà: tra Porta Venezia e l’inizio di Buenos Aires. Avrebbe ragione, visto che qui c’è grande concentrazione di ristoranti e visto che nel 2009 è intorno a quella zona che si muovono i rifugiati eritrei hanno nel mezzo dell’emergenza. Per me, invece, il luogo eritreo di Milano sta in una viuzza stretta e malridotta del quartiere popolare di San Siro: in via Micene angolo via Preneste troverete il Bar Keren, piccolo punto di riferimento di una comunità eritrea d’antica data. Continua a leggere

Via Perugia e il palazzone della solitudine

La seconda puntata della serie “Cento metri di città”, ambientata nella cittadina di Gallarate. L’articolo è stato pubblicato su VareseNews il 25 marzo 2011

«Quando siamo arrivati qui negli anni Sessanta non c’era niente, solo strade sterrate e le case popolari lì in mezzo. Sempre state lì». La signora Rosa, che viene dal Veneto, indica il casermone giallino, là dietro, oltre le villette geometrili. Via Perugia e via Pompei, estremo confine di Gallarate: finiscono le case e iniziano il bosco e i campi, quel poco di verde rimasto tra la città, la periferia di Busto e la superstrada. Le case popolari sono un unico fabbricato a tre piani, malmesso: quando il Comune lo costruì, nel 1956, stava a centinaia di metri dal piccolo borghetto di Madonna in Campagna. Lontano dagli occhi della città e dagli occhi dei più. Continua a leggere

La testata di questo blog

La testata di questo blog raffigura due palazzi di via Micene, quartiere San Siro, Milano. È stata scattata nell’inverno 2011, vale a dire solo pochi giorni fa.

Se dici San Siro, tutti pensano allo Stadio. La maggior parte dei milanesi pensa pure ad un quartiere di lusso (quello tra ippodromo e stadio). Forse un po’ meno pensano subito al quadrilatero  di San Siro, uno dei più grandi quartieri popolari di Milano, quello con la più alta densità di abitanti in assoluto: disegnato negli anni Trenta da architetti razionalisti, fu costruito tra il 1935 e il 1947, con una densità più alta di quella che era nel progetto. 550 per 750 metri di lato, una diagonale centrale (viale Aretusa e viale Mar Jonio) lunga poco più di un chilometro. In mezzo ci stanno 6110 alloggi, con 11470 abitanti ufficiali, ché considerando occupanti abusivi e immigrati sans papier si arriva ben oltre. Il 22,7% sono anziani (uno su tre vive solo), il 38% sono stranieri, il 3,7% ha problemi mentali riconosciuti. Continua a leggere